header image

La Svizzera vola!

16.04.2019

Continuano le rassegne dedicate alla tematica «La Svizzera vola!» al Museo Svizzero dei Trasporti di Lucerna. Al centro dell'attenzione si trovano un idrovolante Cessna e un jet ambulanza. Numerosi progetti sono dedicati ai velivoli a propulsione elettrica, mentre una nuova area spiega l'impiego delle tecnologie di sicurezza negli aeroporti. Ancora una volta, la passione per il volo trova un'espressione concreta.

La Mission Aviation Fellowship (MAF) è stata fondata poco dopo la Seconda guerra mondiale da alcuni veterani con il fine di compiere qualcosa di concreto per la pace. Oggi, dopo quasi 75 anni, la MAF dispone di 128 aerei stazionati in 26 paesi, per stare al fianco delle persone in stato d'emergenza. L'idrovolante della MAF Cessna 185 (PK-MCB) ha portato a termine 30'000 missioni in 49 anni in aree difficilmente accessibili del Borneo. Dopo che alcuni tirocinanti di Jet Aviation lo hanno restaurato apposta per noi, ora galleggia nel bacino d'acqua dell'Arena del Museo dei Trasporti. Spostandosi in pedalò, i visitatori possono scoprire i luoghi d'intervento della MAF.

Scoprire un jet ambulanza
Dopo circa 16 anni al servizio del popolo svizzero, il jet ambulanza della Rega «HB-JRA» del tipo Bombardier CL-604 è andato in pensione e ha ricevuto una nuova casa. Nell'ambito dell’esposizione permanente della Rega «Soccorso medico dall’aria» al Museo Svizzero dei Trasporti, ora è situato davanti al Padiglione dell'aeronautica e offre un quadro informativo e approfondito sulle attività internazionali della Guardia aerea svizzera di soccorso. Le visite guidate consentono di ammirare il jet ambulanza dall’interno. Inoltre, l'esposizione è stata integrata con un'altra attrazione. Si tratta di un nuovo gioco di abilità interattivo che mostra come gli elicotteri dell'elisoccorso riescono a raggiungere in sicurezza i loro obiettivi anche in condizioni di scarsa visibilità grazie al pilota automatico.

Tecnologie di sicurezza in aeroporto
Le regole che si applicano per i viaggi in aereo sono particolari. Oggetti comuni in apparenza innocui vengono sequestrati durante i controlli di sicurezza all'aeroporto. La nuova esposizione nel seminterrato del Padiglione dell'aeronautica, donata dalla polizia aeroportuale, mostra una selezione di oggetti sequestrati. Tra questi troviamo anche armi e riproduzioni di armi, integrate da apparecchi a raggi X storici e rilevatori di metalli e bombe. L'esposizione include anche il robot per la rilevazione di bombe «Robi».

Propulsori del futuro
L'esposizione «La Svizzera vola!» analizza la mobilità elettrica in volo. Al centro dell'attenzione si trova il progetto «Smartflyer», un aereo passeggeri a quattro posti a propulsione elettrica ibrida. Inoltre vengono presentati i progressi del primo drone quadrirotore autosufficiente al mondo. Nell'esposizione troviamo anche il primo drone autonomo che è riuscito ad attraversare le Alpi da Centovalli (TI) a Wolfenschiessen (NW) in 1 ora e 15 minuti. Un nuovo modello di grandi dimensioni dell'aereo Solar Impulse (HB-SIB) in scala 1:15 completa l'area tematica «Propulsori del futuro».

La Svizzera nello spazio
L'ampliamento dell'esposizione sullo spazio è stato reso possibile grazie al supporto fornito dall'azienda svizzera Ruag Space. Una proiezione su una grande semisfera ci consente di guardare la Terra dallo spazio, mostrandoci come i satelliti possono aiutare la comunicazione e la navigazione nella vita di tutti i giorni. Inoltre è possibile scoprire una sezione del rivestimento del razzo europeo Ariane 5, prodotto da Ruag Space, che protegge satelliti e sonde sulla rampa di lancio contro le intemperie, all'avvio contro le onde sonore prodotte dai forti rumori dei propulsori e durante il volo dalla resistenza dell'aria.

Voli per il business e il tempo libero
Per la Svizzera, l'aviazione privata è molto importante. Infatti, il nostro paese occupa il quarto posto in Europa per quantità di voli registrati. Il 16 per cento dei voli civili in Svizzera rientra nella categoria dell'aviazione commerciale individuale. Questa sezione è contrassegnata da enormi valigie da viaggio. In un paese montagnoso come la Svizzera, il parapendio è estremamente popolare fin dal 1985. Christian Maurer, l'«Aquila di Adelboden», è uno dei migliori specialisti della disciplina in tutto il mondo. Dal 2004 partecipa a competizioni come pilota professionale ed è stato cinque volte campione svizzero e tre volte campione del mondo. Con il parapendio qui esibito, «Chrigel» Maurer si è aggiudicato la corsa estrema «Red Bull X-Alps». Per i visitatori che vogliono provare di persona l'ebbrezza del volo è disponibile una bicicletta volante, la riproduzione stilizzata di un velivolo storico dei fratelli Wright, che consente di «volare» sdraiati sulla pancia attraverso il Padiglione dell'aeronautica appesi ad un cavo d'acciaio. Il progetto è supportato dall'Associazione svizzera delle donne pilota.

Voli artistici nel Museo Hans Erni
Nell'esposizione «Voli d'arte: la rappresentazione del volo nell'arte dal 16° al 21° secolo», il Museo Hans Erni espone opere di artisti importanti e di Hans Erni, appassionato pilota per hobby, che ha affrontato il tema del volo in tutte le fasi della sua carriera. Con questa prima esposizione temporanea sotto la nuova direzione di Heinz Stahlhut, il Museo Hans Erni intende non solo mostrare le opere del padrone di casa nel contesto artistico del 20° e 21° secolo, ma anche dimostrare in maniera evidente che l'immediata vicinanza di questo museo d'arte con uno dei più importanti musei in Europa dedicati ai trasporti e alla tecnologia non è per nulla casuale.

Partner dell'esposizione
Aero-Club der Schweiz, Aerosuisse, Cat Aviation, Christen AG, European Business Aviation Association EBAA, Europoles Suisse, Flugplatz Dübendorf AG, Fokker-Team, Hans Erni Stiftung, iii solutions, Jet Aviation, Kantonspolizei Zürich/Flughafenpolizei, Christian Maurer, Maxon Motor AG, Mission Aviation Fellowship MAF, Müller Group, Oblivion Aerial SA, Oris, Patrouille Suisse, Pratt & Whitney Aero-Engines International, Pro Aero, Red Bull, Rega, Ruag, Ruag Space, Schweizer Armee, Schweizerischer Hängegleiter-Verband, Skyguide, Smartflyer, Solar Impulse, Sphair, Swiss International Air Lines, Swiss Business Aviation Association SBAA, Swissmem, Swissport, Swiss Space Office, Union Schweizerischer Kurzwellen-Amateure USKA, Verband Schweizer Papeterien, Verein Energieautonomes Fliegen, Zeppelin Luftschifftechnik, Zeppelin Museum Friedrichshafen

Schoch
Nando Schoch
Marketing comunicazione
+41 (0) 41 375 75 54 nando.schoch@verkehrshaus.ch
Ticket Shop

Informazioni, prenotazioni, vendite

+41 (0)41 375 75 75
mail@STOP-SPAM.verkehrshaus.ch

Verkehrshaus der Schweiz
Lidostrasse 5
CH-6006 Lucerna

Orari d'apertura

Aperto tutti i giorni!
Orario estivo
ore 10:00 - 18:00
Orario invernaleore
ore 10:00 - 17:00